MGP studio

Gli acrilici

Forse rappresentare lo spazio nei lavori mi fa un po’ paura, per questo è quasi sempre inesistente, mentre ammiro fortemente artisti come Edward Hopper, che riescono attraverso l’uso dei luoghi, a sottolineare il senso simbolico della loro pittura figurativa, inserendo il soggetto in un contesto appropriato, ora in una stanza d’albergo, ora in un bar notturno, ora nella galleria di un cinema